Che libro scegliete?

libriSalve a tutti!

Oggi niente post su film o libri, piuttosto vorrei porre una domanda a voi utenti. Come potete intuire dal titolo di questo post, la domanda è: Cosa vi spinge a comprare un libro piuttosto che un altro? Insomma qual è il vostro criterio di scelta quando decidete di acquistare un libro? Da scrittrice me lo chiedo ancor più che da lettrice, perché ovviamente mi riguarda piuttosto da vicino. Il mio libro sta girando, anche se in piccolo (poche librerie in Italia e non grande pubblicità), ma mi chiedo se senza la grande pubblicità di libri di gente famosa o vincitrice di premi o roba simile, venderò qualche copia al di fuori della cerchia di conoscenti e amici (i parenti sono così ovvi da non essere inclusi nella lista). L’oblio della ragione è lì, sullo scaffale di qualche libreria (a Vibo Valentia, dove vivo, lo trovate alla Mondadori) e in giro per l’Italia nelle librerie di questa lista. Naturalmente lo potete anche comprare su internet, sui principali siti di vendita di libri online. Mi piacerebbe non essere nel giusto credendo che non sia solo la pubblicità a decretare le vendite di un libro, ma credo proprio di essere un po’ troppo sognatrice. Quello che vi chiedo è, oltre a rispondere alla mia domanda, di ricordare che un esordiente non uscirà mai dall’anonimato se nessuno compra i suoi libri. La fama si costruisce, e pochi hanno la spinta iniziale giusta per avere successo a prescindere dalla bravura. Vi chiedo di cercare libri di gente sconosciuta, di autori italiani esordienti che hanno bisogno di una possibilità, come me. Vi prometto che non vi deluderò, e se invece così fosse, venite pure su questo blog a lamentarvene nella sezione L’oblio della ragione. Aspettando le vostre risposte, cercherò disperatamente di farmi pubblicità senza dovermi indebitare, o peggio imparentare con qualche politico.

Buoni acquisti (di libri) a tutti!

This entry was posted in Mestiere esordiente and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to Che libro scegliete?

  1. andrea says:

    Di rado la pubblicità di un libro mi invoglia a comprarlo. Per quel che mi riguarda, sono spinto a leggere o comprare libri che mi siano consigliati da amici, o magari da qualche persona di cui ho fiducia nei gusti. Le buone recensioni di chi legge e discute dei libri che legge mi invogliano a comprare un testo.
    Il passaparola è la miglior pubblicità.

  2. chiara says:

    Eh, Andrea, su di te non avevo dubbi! 🙂 Spero ci siano tante persone che la pensano così. Grazie di essere passato.
    A presto!

  3. Ainos says:

    ciao! ho appena scopero il tuo forum e già mi piace molto!
    cmq, per rispondere alla tua domanda:
    1- spesso è molto difficile venire a conoscenza dell’esistenza di molti libri, specialmente nel mio caso, in quanto i libri che + mi piacciono spesso sono quelli meno pubblicizzati…spesso trovo libri interessanti solo grazie al passaparola;
    2- se un nuovo libro è di un autore già noto, l’autore è l’elemento determinante della scelta, in modo quasi totale (magari mi affido anche al titolo e a qualche commento sul libro….)
    3- seil libro è di un autore totalmente sconosciuto, allora m affido al titolo, alla copertina e alla prima pagina (che in genere leggo prima di acquistare per vedere lo stile di scrittura dell’autore). soprattutto evito di leggere il mini “riasunto” nella retrocopertina, perchè è facile che mi sveli qualche dettaglio che voglio scoprire solo leggendo il libro, oppure a volte sono fuorvianti o semplicemente esaltano il libro più di quanto meriti…

    spero di esserti stata utile, a presto!

  4. Chiara says:

    Ciao Ainos, grazie per la risposta, mi è molto utile un parere in più. Anch’io spesso non leggo la quarta di copertina per evitare anticipazioni che rovinano la lettura del libro, e infatti nel mio libro la quarta non anticipa nulla! 🙂 Beh, visto che per i libri di sconosciuti guardi titolo e copertina, dai un’occhiata a “L’oblio della ragione” e se ne hai voglia dimmi cosa ne pensi. Per quanto riguarda la lettura della prima pagina, credo che presto la pubblicherò perché chi è interessato possa farsi un’idea del mio stile.
    Spero tornerai da queste parti, e visto che ti è piaciuto il sito, che ne parli a qualcuno. Il caro, vecchio passaparola funziona sempre!
    Grazie per la visita, e a presto!

  5. Ainos says:

    cosa ne penso del tuo libro, L’oblio della ragione….uhm, bella domanda….

    sinceramente il titolo e la copertina mi intrigano molto, ma contemporaneamente sono molto enigmatici, nel senso che non lasciano molto intendere i contenuti del libro…
    quindi la curiosità aumenta, e spero di poterlo leggere presto!
    attendo con ansia la prima pagina (magari anche la seconda…. ;D)

    ciao e in bocca a lupo

  6. bluestraneo says:

    La prospettiva di doversi addirittura “imparentare” con qualche politico era proprio divertente! (trascurando il lato raccapricciante della cosa) 😉
    Cmq anche io, come qualcuno ha già detto, compro un libro in base a come si presenta, in base al titolo o a come me ne è stato parlato.
    Uso molto il passaparola e compro quasi sempre i libri che mi vengono consigliati da amici fidati (ho da poco preso “i pilastri della terra” consigliatomi da un mio ex-coinquilino di casa).
    La pubblicità conta ben poco, a meno che non sia fatta talmente bene da attirare la mia curiosità!
    Dulcis in fundo direi che anche il prezzo costituisce un importante elemento di valutazione. Quando un libro è bello ma troppo costoso, spesso ne attendo l’edizione economica!

    Spero di esserti stato utile, a presto!

  7. Chiara says:

    Grazie ad Ainos e a Bluestraneo per il contributo!

  8. Daniele says:

    Per un esordiente è difficile certamente. Ma in fondo, quando decidiamo di leggere per la prima volta un autore famoso… quell’autore non è forse esordiente per noi?

    Che criterio ci spinge a leggerlo? La fama? la critica?

    Io vado a fiuto, mi lascio condurre dal genere letterario e poi sfoglio il libro, ne leggo qualche brano.

    Raramente ho acquistato un libro che non mi è piaciuto.

    Hai pensato di pubblicare in una pagina del blog un estratto del tuo libro?

  9. Chiara says:

    Ciao Daniele! Grazie del contributo.
    Sì, ci ho pensato e lo farò presto. Sai, il sito è nuovo e ci sono tante cose da fare, ma una alla volta, le farò tutte, compresa la pubblicazione di qualche pagina del libro.
    Ciao e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *