Gomorra

gomorraBuongiorno uomini e donne della rete,
da mesi sento parlare di questo libro, e alla fine ho trovato il tempo di leggerlo, forse perché risento della curiosità da: “ma che sarà mai?” o perché semplicemente mi piace poter dire la mia su un argomento così discusso.

Gomorra, di Roberto Saviano, è un libro che ho faticato molto a leggere, cosa che mi capita di rado e non è mai un buon segno. Spesso mi sembrava di leggere un trattato, a volte sul mercato clandestino delle stoffe che transitano dal porto di Napoli, altre sullo smaltimento dei rifiuti d’Italia.

Pochi momenti in queste pagine mi hanno coinvolta, e sono durati davvero poco, non abbastanza da equilibrare la noia delle pagine restanti. Il difetto maggiore di questo libro è l’assenza di un filo logico, la totale disorganizzazione delle varie storie. Sembra che Saviano sia passato da una parte all’altra come saltellando qua e là, e che più che raccontare una storia, avesse voglia di sfogarsi liberamente, non badando alle logiche della struttura di un libro. Spesso mi chiedevo: “e questo che c’entra ora?” e la domanda è rimasta nell’aria. C’entra tutto e non c’entra niente: la bravura di far diventare i propri sfoghi un buon prodotto artistico è dote di pochi.

Di buono Gomorra ha alcuni passaggi riflessivi dell’autore, come questo:

“Nascere in certi luoghi significa essere come il cucciolo del cane da caccia che nasce già con l’odore di lepre al naso. Contro ogni volontà, dietro la lepre ci corri lo stesso: anche se poi dopo averla raggiunta, puoi lasciarla scappare serrando i canini. E io riuscivo a capire i tracciati, le strade, i sentieri, con ossessione inconsapevole, con una capacità maledetta di capire sino in fondo i territori di conquista.”

Ho apprezzato l’amarezza e il dolore che si percepivano nella narrazione, ma il mio parere è che non sia abbastanza per fare di Gomorra un libro che consiglierei. Lascia qualcosa, come quasi ogni libro, e tocca ognuno in modo diverso, quindi non sta a me dire se valesse o meno la pena di essere pubblicato, ma non ve lo consiglio.

Altra nota negativa, la copertina, secondo me davvero brutta.

E voi, miei cari naviganti, cosa pensate di questo libro?

This entry was posted in Recensioni di Libri and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

10 Responses to Gomorra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.