I Malavoglia

i malavogliaQuesto libro per i miei gusti ha tanti difetti. Di certo non fa per me: mi sono annoiata dall’inizio alla fine e ho impiegato tre lunghi giorni per leggere 280 pagine. Ho faticato a distinguere un personaggio dall’altro (a parte i principali); e ce ne sono molti, sappiatelo! La storia è sviluppata soprattutto attraverso dialoghi, sia diretti che indiretti, e spesso in questi dialoghi c’è poca chiarezza. Non si riesce ad affezionarsi ai personaggi, tanto che nonostante le mille disgrazie che accadono loro, non ho provato neppure una punta di tristezza. Questo sentimento affiora soltanto quando si pensa a quanto il romanzo sia specchio della realtà di quegli anni. Si percepisce la miseria della VERA povertà di chi era povero in quel periodo (seconda metà dell’ottocento).

Il verismo, corrente letteraria di cui Verga è il maggior esponente, è di certo apprezzabile, specie se si colloca nella realtà storica in cui il romanzo è stato pubblicato. Al di là però delle lezioncine di letteratura e del piacere di chi ama conoscere il proprio passato attraverso i romanzi di chi l’ha vissuto, io non consiglio questo libro. Diciamo che se leggete solo per il piacere di leggere e non avete anche mire culturali, questo libro è molto probabile che non vi piaccia. Non è la prima volta che mi ritrovo delusa dopo la lettura di un classico. Io penso che se un libro è importante per qualche ragione, non significa necessariamente che sia un libro di alta qualità. Spesso ha solo avuto la fortuna di essere pubblicato al momento giusto o di rappresentare qualcosa che il pubblico vuole vedere sulla carta in quel dato momento.

Bene, detto ciò vado ad indossare una cotta di maglia e mi preparo al linciaggio! 😉 Concludo dicendo che questo giudizio si limita a I Malavoglia e che Verga ha comunque delle uscite geniali, a volte. Eccovene una, tutta da godere:

“Al giorno d’oggi chi è galantuomo è gabbato, ché la buona fede sta di casa in via dei minchioni, dove si vende la corda per impiccarsi”.

This entry was posted in Estratti e citazioni, Recensioni di Libri and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

14 Responses to I Malavoglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.