I gufi

gufo realeSotto i neri tassi che li riparano
stanno allineati i gufi come dei stranieri,
e dardeggiano all’intorno il loro occhio rosso.
Meditano.

Staranno senza muoversi
sino all’ora malinconica in cui,
spingendo via il sole obliquo,
le tenebre regneranno.

La loro posa insegna al saggio
che bisogna in questo nostro mondo
guardarsi dal tumulto e dal movimento;

l’uomo, inebriato da un’ombra che passa,
porta su di sé il castigo del suo aver voluto mutare.

(Charles Baudelaire)
________________________________________

Dello stesso autore:

– Le chat
– La musica
– La pipa
– Epigrafe per un libro condannato
La botte dell’odio

This entry was posted in Poesie and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

8 Responses to I gufi

  1. gigi turchi says:

    Baudelaire è bellissimo ottima scelta….

  2. luigi turchi says:

    Di niente :-)))))))))
    Abbiamo gusti comuni, vedo

  3. Allora se hai libri da consigliarmi, provvedi! 🙂

  4. luigi turchi says:

    Ti consiglio Papillon di Henry Charriere.
    Oggi è quasi dimenticato (a parte il film). Sei giovane forse non conosci il libro.
    Per me è un capolavoro. H. Charriere era un ergastolano alla Caienna francese. Si sussurra che parte delle sue evasioni siano racconti di altre evasioni assemblate insieme. Ma il racconto è avvincente. Poi i Francesi scrivono semplice, a differenza degli Italiani. :-))))))))))
    Sempre che ti piaccia il tipo di letteratura.

    Oppure: “Il fattore umano” di Graham Green, oppure “Il potere e la gloria” sempre di Green.

  5. luigi turchi says:

    Dimenticavo, mi piace poco la poesia, tranne naturalmente quelli che una volta venivano chiamati :” I francesi maledetti”, di cui tu hai tratto un brano…

  6. Non conosco né Charriere né Green, provvederò senz’altro! Grazie dei consigli.
    La poesia mi piace meno della narrativa, ma mi piace. Beh, i poeti maledetti sicuramente, ma anche Majakovskij, Ungaretti, Oscar Wilde, Hermann Hesse e molti altri. Fai un giro qui sul mio sito tra i post della categoria “Libri e affini”, e chissà che non scopra qualcosa che ti piace. 🙂

  7. luigi turchi says:

    Charriere ha scritto 2 libri, Green è premio nobel.
    Ma tu sei di un’altra generazione.
    Il migliore però per me è il “Fattore umano” (tra l’altro ispirato ad una storia vera, ma Green non lo poteva ammettere, lo fa capire in una presenzazione, se ricordo)
    DArò un’occhiata a Libri ed affini, ma più avanti, ora non posso, in questi giorni, grazie :-))))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.