Moderato in re minore

La poesia non esiste solo sulla carta o sul web, a volte anche i testi delle canzoni sono poesie. Secondo me questo è il caso di molte canzoni di Carmen Consoli e tra le tante, anche di quella che sto per proporvi, “Moderato in re minore”, tratta dall’album “L’eccezione” (2002). Quando penso al Natale e cerco di collegare a questa festività una poesia nota, mi viene sempre in mente “Natale”, di Ungaretti, ma siccome ve l’ho proposta l’anno scorso, quest’anno vi faccio leggere le parole a cui penso subito dopo quelle di Ungaretti.

Buona lettura e buon Natale!

Moderato in re minoreCarmen Consoli - L'eccezione

Vigilia di Natale,
un giorno come gli altri,
una tazza di latte caldo e
nessun regalo da scartare.

Auguri professore
Felice anno nuovo,
d’un tratto un indecifrabile
imbarazzo colmava i suoi occhi.

Vigilia di Natale
e i cori polifonici
trainati dal vento,
sii laudato o mio signore.

Gli addobbi per le strade,
presepi viventi,
d’un tratto un senso di sconforto
misto a frustrazione, colmava i suoi occhi.

Ed avrebbe voluto
trovare al suo fianco
una compagna premurosa
e amabile.

Ed avrebbe voluto
sentire il calore
di un altro corpo sotto
le coperte.

Vigilia di Natale,
un albero spoglio,
uno sguardo fugace a
vecchi testi di filosofia.

Auguri professore e
felice anno nuovo
d’un tratto uno spietato senso
d’insoddisfazione colmava i suoi occhi.

Ed avrebbe voluto
trovare al suo fianco
una compagna premurosa
e amabile.

Ed avrebbe voluto
sentire il calore
di un altro corpo sotto
le coperte…

(Carmen Consoli)

_____________________

(Per ascoltare la canzone clicca qui.)

This entry was posted in Poesie and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to Moderato in re minore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.