I ragazzi che si amano

romeogiuliettaI ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell’abbagliante splendore del loro primo amore

(Jacques Prévert)
______________________________________

Dello stesso autore:

– Ospedale silenzio
La disperazione è seduta su una panchina
Canzone del sangue
Tre fiammiferi

This entry was posted in Poesie_ and tagged , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to I ragazzi che si amano

  1. ainos984 says:

    A digiuno sperduta assiderata
    Tutta sola senza un soldo
    Ferma in piedi una ragazza
    Età sedici anni
    In Place de la Concorde
    Il quindici agosto a mezzogiorno

    Titolo ‘La bella stagione’, una delle mie preferite di Jacques 🙂

  2. Bella! Grazie. 🙂

  3. federica says:

    Mi piace di più “i ragazzi che si amano”! ^___^

  4. alfrhaed says:

    Semplicemente un Classico che merita di restare per sempre un Classico…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *