Autopsicografia

Fernando PessoaIl poeta è un fingitore.
Finge così completamente
che arriva a fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.

E quanti leggono ciò che scrive,
nel dolore letto sentono proprio
non i due che egli ha provato,
ma solo quello che essi non hanno.

E così sui binari in tondo
gira, illudendo la ragione,
questo trenino a molla
che si chiama cuore.

(Fernando Pessoa)

________________________________________

Dello stesso autore:

Abdicazione
Sensazione
Ode alla notte
Il violinista pazzo

This entry was posted in Poesie_ and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Autopsicografia

  1. Roberta says:

    A me per esempio piace il tuo trenino a molla …

  2. Veronica says:

    Lo scrittore è uno che ci sa fare con le parole,un grande giocoliere di parole.A volte è l’arma più potente che ha..

  3. Sì, è vero! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *