La cravatta

cravatta«Non ho ancora finito: togliti la cravatta.»
«La cravatta?»
«Subito dopo il denaro, la cravatta è il più grosso ostacolo per un uomo che desidera volare. Tu devi sapere, caro Luca, che io ho un nemico personale, un nemico che si chiama: il Signore dei Vermi. Questo essere terribile vive nelle viscere della Terra e ha come massima aspirazione che tutti gli uomini striscino sulla Terra come vermi schifosi! Per ottenere il suo scopo, un giorno escogitò un sortilegio ai danni di tutta l’umanità: inventò la cravatta. Con questo trucco legò il collo di centinaia e centinaia di milioni di persone e impedì loro qualsiasi speranza di volo. Tra l’altro, con la complicità di molti capi d’azienda, è riuscito a imporne l’obbligo a molte zone della Terra.»
«Sì, proprio così: alla IBM se non porti la cravatta ti fanno sempre delle storie.»
«A te la cravatta può sembrare un innocuo pezzo di stoffa che arriva sì e no sulla pancia. Niente affatto: le cravatte hanno un prolungamento invisibile che arriva fino al centro della Terra dov’è il Signore dei Vermi che così tiene al guinzaglio milioni di impiegati.»
«Dio mio!» esclamò Luca guardandosi la punta della cravatta.
«Un uomo, in giacca e cravatta, può pure credersi libero di fare quello che vuole, può andare al cinema, può andare a ballare e così via, ma non potrà mai volarsene via. Il Signore dei Vermi è laggiù di vedetta, pronto a dare uno strattone al minimo cenno di rivolta. Adesso però non farmi perdere altro tempo: dammi una mano e cominciamo a volare.»

(Luciano de Crescenzo)
(da: “Zio Cardellino”)

This entry was posted in Estratti e citazioni and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.