La bellezza

Fedor Dostoevskij - I demoni“E io dichiaro che Shakespeare e Raffaello stanno al disopra dell’affrancamento dei contadini, al disopra del nazionalismo, al disopra del socialismo, al disopra della giovane generazione, al disopra della chimica, al disopra di quasi tutto il genere umano, perché sono già il frutto, il vero frutto di tutto il genere umano, e forse il frutto più sublime che mai si possa avere! Sono una forma di bellezza già raggiunta, senza la quale io, forse, non accetterei neanche di vivere… Oh Signore! – e batté le mani in aria – dieci anni fa a Pietroburgo, gridavo da un palco proprio allo stesso modo, proprio le stesse cose con le stesse parole e proprio allo stesso modo quelli non capivano nulla, ridevano e zittivano come ora; gente limitata, che cosa vi manca per poter capire? Ma lo sapete, lo sapete che senza gli inglesi l’umanità può ancora vivere, senza la Germania può vivere, senza i russi può vivere anche troppo bene, senza la scienza può vivere, senza pane può vivere, ma senza la bellezza no, perché allora non avrà assolutamente nulla da fare al mondo! Tutto il segreto è qui, tutta la storia è qui! La scienza stessa non si reggerà neanche un minuto senza la bellezza, lo sapete, questo, voi che ridete? Si convertirà in trivialità, non inventerete nemmeno un chiodo!”.

(Fedor Dostoevskij)
(da: “I demoni”)

__________________________

Dello stesso autore:

L’idiota (recensione)

This entry was posted in Estratti e citazioni and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to La bellezza

  1. pasric says:

    il mio romanzo russo preferito.
    Ma non è solo un romanzo. È un’opera totale.

  2. Dostoevskij non è tra i miei autori preferiti, anche perché a volte mi annoia davvero tanto, però ci sono dei bellissimi passaggi in ogni suo libro e poi la sua bravura credo sia innegabile. Cos’altro hai letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *