Qualche interessante percentuale (4)

amazon-kindle_with_booksBuongiorno miei cari visitatori,
e buon 2013 a tutti.

Come da tradizione, anche nel 2013 il primo post dell’anno è dedicato alle statistiche sulle mie letture dell’anno appena trascorso. Mi sono divertita a tirar fuori dalla lista qualche dato nuovo, per nutrire la vostra e la mia curiosità.

Da agosto 2012 possiedo un e-reader, il che ha sicuramente influenzato la quantità delle mie letture, infatti dall’1 agosto al 31 dicembre 2012 ho letto 16 libri in più rispetto allo stesso periodo del 2011. Potrebbe essere un caso, ma credo di no.

La quantità dei libri letti è aumentata ogni anno dal 2009. È passata da 90 (2009) a 100 (2010) a 104 (2011) fino ai 112 del 2012. Nel 2012 ho letto una media di 9 libri al mese, un totale di 31846 pagine, con una media di 2618 pagine al mese e 87 pagine al giorno.

Come ogni anno, i romanzi hanno la meglio su tutto il resto: dal 67% del 2009 sono scesi al 59% nel 2010 per poi risalire al 69% nel 2011 e raggiungere il record nel 2012: 79%.
Sono diminuite molto le poesie (1%) e le raccolte di racconti (7%). Le biografie costituiscono il 4% del totale mentre hanno raggiunto il massimo di questi quattro anni i saggi, che sono il 9% del totale.

Genere:

Romanzi: 79%
Saggi: 9%
Raccolte di racconti: 7%
Biografie: 4%
Poesie: 1%

I libri di esordienti italiani letti nel 2012 costituiscono il 7% del totale.

La nazionalità degli autori non rivela sorprese: gli autori italiani e quelli americani continuano ad essere in testa. Mentre nel 2009 gli americani hanno superato gli italiani, nei due anni successivi è stato il contrario. Quest’anno, invece, le due nazionalità predominanti si sono avvicinate molto l’una all’altra, ma sono stati gli autori americani a primeggiare.

Inghilterra, Francia e Germania sono sempre presenti, ma con percentuali basse.

Nazionalità degli autori:

Stati Uniti: 36%
Italia: 34%
Inghilterra: 17%
Francia: 3%
Germania: 2%
Giappone: 2%
Russia: 2%
Cina: 1%
Messico: 1%
Brasile: 1%
Australia: 1%

Il gradimento è stato misurato secondo i criteri di Anobii:

***** Bellissimi
**** Belli
*** Così così
** Brutti
* Scadenti

NB: Dato che nel 2009 i criteri di valutazione sono stati 4 e non 5, prendo in considerazione solo il 2010 e il 2011.

I bellissimi non superano i 5: 2 nel 2010, 2 nel 2011, 5 nel 2012. 5 è il massimo, ma ad onor del vero bisogna dire che si tratta, nel 100% dei casi, di libri riletti. Sia nel 2010 che nel 2011 i libri da tre stelle erano in maggioranza (42% e 39%), seguiti dai libri brutti (**), poi da quelli belli (****), dai libri scadenti (*) e dai bellissimi (*****). Nel 2012 c’è stato un cambiamento: i libri brutti (**) sono in testa (34%) seguiti dai così così (***). Anche nel 2012 i belli sono al terzo posto (21%) seguiti dai libri scadenti (*) che battono in record: dopo il 10% del 2010 e il 7% del 2011 arrivano al 13% del 2012. C’è di buono che i libri belli del 2012 sono stati 8 in più rispetto a quelli del 2011.

Gradimento:

***** Bellissimi: 5 (4%)
**** Belli: 23 (21%)
*** Così così: 31 (28%)
** Brutti: 38 (34%)
* Scadenti: 15 (13%)

Per il 2012 ho voluto aggiungere un paio di dati: su 112 libri letti, 16, cioè il 14% erano riletture.
Gli autori letti sono stati 78. 30 li conoscevo già, degli altri 48 non avevo mai letto nulla. Salvo miracoli, solo 20 di questi 48 autori ricompariranno tra le mie letture.

E per concludere, eccovi una lista dei più bei libri letti nel 2012:

(le riletture sono contrassegnate da una R che precede il numero di stelle assegnate)

Dolores Claiborne (Stephen King) R *****
A volte ritornano (Stephen King) R ***** Leggi la recensione
On writing (Stephen King) R *****
Harry Potter e l’ordine della fenice (J.K.Rowling) R *****
Harry Potter e i doni della morte (J.K.Rowling) R *****

Niente e così sia (Oriana Fallaci) **** Leggi la recensioneLeggi un estratto
Justine, le disavventure della virtù (Donatien de Sade) **** Leggi la recensione
Medicus (Noah Gordon) ****
Il buio oltre la siepe (Harper Lee) ****
Un calcio in bocca fa miracoli (Marco Presta) **** Leggi un estratto
Il piantagrane (Marco Presta) ****
Il gioco di Gerald (Stephen King) R ****
Acque morte (W.Somerset Maugham) **** Leggi la recensione
Harry Potter e la pietra filosofale (J.K.Rowling) R ****
Harry Potter e la camera dei segreti (J.K.Rowling) R ****
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (J.K.Rowling) R ****
Harry Potter e il calice di fuoco (J.K.Rowling) R ****
Harry Potter e il principe Mezzosangue (J.K.Rowling) R ****
Qualche goccia del tuo sangue (Theodore Sturgeon) **** Leggi la recensione
Il tribunale delle anime (Donato Carrisi) **** Leggi la recensione
Assassinio sull’Orient Express (Agatha Christie) ****
La psichiatra (Wulf Dorn) **** Leggi la recensione
Psycho (Robert Bloch) ****
22-11-63 (Stephen King) ****
Ritornati dalla polvere (Ray Bradbury) ****
Steve Jobs (Walter Isaacson) **** Leggi la recensione
City (Alessandro Baricco) R ****

Mattatoio nr.5 (Kurt Vonnegut) *** Leggi la recensione
Hunger games (Suzanne Collins) *** Leggi la recensione
Jack lo squartatore (Robert bloch) *** Leggi la recensione

__________________________________________________________

Leggi le statistiche del 2015
Leggi le statistiche del 2014
Leggi le statistiche del 2013
Leggi le statistiche del 2011
Leggi le statistiche del 2010
Leggi le statistiche del 2009

This entry was posted in Comunicazioni ed eventi and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Qualche interessante percentuale (4)

  1. Helmut says:

    Ciao Chiara,
    sono davvero numeri e percentuali impressionanti! 🙂
    Buon 2013! Vediamo che porterà quest’anno!

    Un salutone da Bonn
    Helmut

  2. Ciao Helmut! Buon 2013 anche a te! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.