Chiara Vitetta » Blog Archive » Segundo: Tango perpendicular

Chiara Vitetta

"Una vita senza libri è una vita di sete". (Stephen King)

Segundo: Tango perpendicular

Posted by Chiara Vitetta - maggio 27th, 2013

3396590008_8c53410aab_zÈ nel pavimento lavato dove brillano
I pesci d’oro delle scarpe nuove
È nel Cupido dal dente cariato
Che fa sedere le coppie, aspettando la mancia
Nella pallida guancia e nella spilla sul collo
È nel bicchiere di Tempranillo
Dove lui desidera lei, attraverso un rosso inferno
È nella segatura ben sparsa,
Perché nessuna lacrima vada persa
È nel primo sopraggiungere del tango
Nella notte curiosa dietro la porta chiusa
Ma… se non ti tengo tra le mie braccia
Tutto questo è una cartolina banale
Per uno specchio di barbiere
Per un ricordo che fa ancora male.

È nella dama piccola che si appoggia
Al cavaliere come al parapetto di un balcone
E avanza con lo stivale sottile
Tra nuvole di neon e fumo
Del suo music-hall personale
È nel sorriso dello scemo che non può ballare
Ma dentro di sé conquista e seduce
La bionda triste, col marito al fianco
Che parla di sacchi di caffè, e non ama il tango
È nel gesto di Carlos che spalanca
Il bandoneon, come Mosè che apre il mare
È nel frusciare di una gonna, nell’attimo di silenzio
È nell’odore di rosa, calzini ed assenzio
Ma… se non ti bacio come si baciano i ragazzi
Tutto questo è nostalgia per un mare dipinto
Per un marinaio senza più nave
Per un capitano senza un filo di vento

È nella tosse roca del ballerino migliore
Che indossa la morte, come un abito ben fatto
E nella vecchia coppia che danza
“Engañadora” per la millesima volta
È nella vecchia ferita da coltello
Il giorno che qualcuno difese qualcuna
Nelle risate troppo forti e smargiasse
Nelle farfalle suicide sulle lampade rosse
È nella grazia e nell’arroganza
Di questo contrappunto, che ci trascina
Nei campi di luna, oltre la porta
Ma… se non mi sei vicina, amore
Tutto questo è una canzone vecchia
Dentro una valigia di ricordi smarriti
Di tanghi usati, in vecchi spartiti.

(Stefano Benni)
(da: “Le Beatrici”)

_________________________________

Dello stesso autore:

Primero: Tango del vestito rosso
Mademoiselle Lycanthrope
Volano

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.