Qualche interessante percentuale (5)

libriBuongiorno visitatori,
il 2013 è stato un anno di letture lunghe, tanto che nonostante abbia letto il minor numero di libri da cinque anni a questa parte, ho letto quasi lo stesso numero di pagine del 2012, anno da record con ben 112 libri letti.

Nel 2013 ho letto 80 libri, cioè una media di 7 libri al mese.

Ho letto 29542 pagine durante l’anno, una media di 2461 pagine al mese e 81 pagine al giorno, solo una manciata meno del 2012.

Dal 2009 i romanzi hanno sempre avuto la meglio sugli altri generi. Nel 2013 la percentuale è aumentata ancora. Rispetto all’anno precedente, ho letto il 2% in più di romanzi, cioè l’81%.
La percentuale restante, al contrario degli altri anni, non è divisa tra poesie, racconti, saggi etc, ma consiste soltanto in raccolte di racconti.

Genere:

Romanzi 81%
Raccolte di racconti 19%

La percentuale di libri di esordienti letti nel 2013 è stata del 2,50%, il minimo storico. Nell’anno peggiore la percentuale era del 7%. Da cosa è dipeso questo calo? Dal numero enorme di spazzatura pubblicata da sedicenti editori, cosa che rende sempre più difficile pescare bene tra i libri di nuovi autori presenti sul mercato.

La nazionalità degli autori rivela un dato nuovo: negli anni scorsi gli scrittori italiani e gli scrittori statunitensi erano sempre ai primi due posti e si giocavano il primo alternandosi nella vittoria. Quest’anno gli italiani passano al terzo posto, scacciati dal Regno Unito e stracciati dagli Stati Uniti con un 61% contro il 10% degli italiani. Russia e Germania continuano ad essere presenti, seppure con piccole percentuali. La Francia perde terreno, il Giappone aumenta di un punto rispetto al 2012; altri paesi appaiono a malapena.

Nazionalità degli autori:

Stati Uniti: 61%
Regno Unito: 15%
Italia: 10%
Russia: 4%
Germania: 3%
Giappone: 3%
Belgio: 1%
Svezia: 1%
Polonia: 1%
Francia: 1%

Il gradimento è stato misurato secondo questo criterio:

***** 5 stelle: Bellissimi
**** 4 stelle: Belli
*** 3 stelle: Accettabili
** 2 stelle: Brutti
* 1 stella: Pessimi

Nel 2013 a proposito del gradimento due dati si sono rivelati particolarmente interessanti:

1. Nessuno degli 80 libri letti ha meritato le 5 stelle (nel 2010 e nel 2011 ce ne sono stati 2, nel 2012 ben 5);

2. Solo un libro ha meritato 1 stella (nel 2010 sono stati 10, nel 2011 7, nel 2012 addirittura 15).

Gradimento:

***** Bellissimi: 0 (0%)
**** Belli: 24 (30%)
*** Accettabili: 34 (43%)
** Brutti: 21 (26%)
* Pessimi: 1 (1%)

Riletture: su 80 libri letti, 13 rappresentavano riletture. Sono il 16% del totale.

Gli autori letti sono 48, di cui 24 letti per la prima volta. Di questi 24 sono solo 15 quelli che prenderò di nuovo in considerazione in futuro. 9 li escluderò sulla (s)fiducia.

Prima di proporvi l’elenco dei libri migliori letti nel 2013, eccovi uno strano dato: questa volta mi sono resa conto, sfogliando la lista delle letture, di non ricordare un numero preoccupante di libri. Di alcuni non avrei saputo dire neanche due parole, se non avessi riletto la trama. Sul totale, i dimenticati sono ben 18, cioè il 23%. Cosa significherà?

I più bei libri letti nel 2013:

N.B. Le riletture sono contrassegnate da una R che precede il numero di stelle assegnate

Amabili resti (Alice Sebold) **** Leggi la recensione
Novelle per un anno (Luigi Pirandello) R **** Leggi degli estratti
Il suggeritore (Donato Carrisi) ****
Il seggio vacante (J.K.Rowling) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 1 Il trono di spade (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 2 Il grande inverno (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 3 Il regno dei lupi (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 4 La regina dei draghi (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 5 Tempesta di spade (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 6 I fiumi della guerra (George R.R.Martin) ****
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 12 La danza dei draghi (George R.R.Martin) ****
Il silenzio degli innocenti (Thomas Harris) R ****
Hannibal (Thomas Harris) R **** Leggi degli estratti
Colpo Jellato (John D. MacDonald) ****
Shining (Stephen King) R ****
Tutti i racconti (1897-1922) (H.P.Lovecraft) R ****
Viaggio con Charley (John Steinbeck) ****
Quel fantastico giovedì (John Steinbeck) ****
Tutti i racconti (1923-1926) (H.P.Lovecraft) R **** Leggi una recensione
Tutti i racconti (1931-1936) (H.P.Lovecraft) ****

Le cronache del ghiaccio e del fuoco 7 I portali delle tenebre (George R.R.Martin) ***
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 8 Il dominio della regina (George R.R.Martin) ***
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 9 L’ombra della profezia (George R.R.Martin) ***
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 10 I guerrieri del ghiaccio (George R.R.Martin) ***
Le cronache del ghiaccio e del fuoco 11 I fuochi di Valyria (George R.R.Martin) ***
La festa del raccolto (Thomas Tryon) ***
Il fantasma di Canterville (Oscar Wilde) ***
Cronache marziane (Ray Bradbury) ***
Storia di due anime (Matilde Serao) ***
Il giardino di cemento (Ian McEwan)

________________________________________

Leggi le statistiche del 2015
Leggi le statistiche del 2014
Leggi le statistiche del 2012
Leggi le statistiche del 2011
Leggi le statistiche del 2010
Leggi le statistiche del 2009

This entry was posted in Comunicazioni ed eventi. Bookmark the permalink.

4 Responses to Qualche interessante percentuale (5)

  1. Helmut says:

    Ciao Chiara,

    sono ciffre impressionanti come sempre!! 🙂
    Anche se un po’ in ritardo, ti auguro un anno 2014 felice e creativa!

    Cari saluti da Bonn
    Helmut

  2. Ciao Helmut!
    Beh, quest’anno ho letto meno degli anni scorsi e mi piacerebbe poter leggere di più, ma ci sono troppe cose che ho altrettanta voglia di fare! 😉

    Buon 2014 anche a te! Spero di vederti presto in Italia. 🙂

  3. Helmut says:

    Direi che sia un buon segno se ci sono troppe cose di cui hai voglia di fare! 🙂
    Sì, con sicurezza sarò in Italia più di una volta quest’anno e mi piacerebbe anche passare un’altro fine settimana a Milano. Vediamo, forse ce la faccio in primavera dopo la Pasqua. Me lo sono proposto fermamente! 🙂

    Ciao
    Helmut

  4. Sì, è vero, è decisamente un buon segno. 🙂
    Allora ti aspettiamo a Milano. Sarà come sempre un piacere. A presto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE!!! COMPLETA IL CAPTCHA QUI IN BASSO PRIMA DI INVIARE IL COMMENTO: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.