Tag Archives: poesie majakovskij

Il poeta operaio

Gridano al poeta: «Ti vorremmo vedere accanto al tornio. Che sono i versi? Roba da niente! Certo che a lavorare mica ce la faresti». Forse, il lavoro è per noi più caro d’ogni altra occupazione. Sono anch’io una fabbrica. E … Continue reading

Posted in Poesie | Tagged , , , , | Leave a comment

Tu

Poi sei venuta tu, e t’è bastata un’occhiata per vedere dietro quel ruggito, dietro quella corporatura, semplicemente un fanciullo. L’hai preso, hai tolto via il cuore e, così, ti ci sei messa a giocare, come una bambina con la palla. … Continue reading

Posted in Poesie | Tagged , , , | 2 Comments

All’amato me stesso

Quattro. Pesanti come un colpo. “A Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio”. Ma uno come me dove potrà ficcarsi? Dove mi si è apprestata una tana? S’io fossi piccolo come il grande oceano, … Continue reading

Posted in Poesie | Tagged , , , , | Leave a comment

Inno al critico

Della passione d’un vetturino e d’una chiacchierona di lavandaia il risultato fu un figlio sparutello. Ma un bimbo non è spazzatura da buttar fuori nella pattumiera. Così, la madre pianse un po’, poi lo chiamò: critico. Il padre, nei colloqui … Continue reading

Posted in Poesie | Tagged , , , | 2 Comments

La blusa del bellimbusto

Io mi cucirò neri calzoni del velluto della mia voce. E una gialla blusa di tre tese di tramonto. Per il Nevskij del mondo, per le sue strisce levigate andrò girellando col passo di Don Giovanni e di bellimbusto. Gridi … Continue reading

Posted in Poesie | Tagged , , , , , | Leave a comment